Parola al presidente Lorenzo Pizza: “Stiamo lavorando per formare una Italservice sempre più forte”

Eccolo patron Lorenzo Pizza. Come avete ben capito dal titolo, il presidente dell’Italservice Pesaro mentre si gode l’estate, con la testa e col cuore si sta già proiettando verso la prossima stagione.

“Stiamo lavorando fitto – conferma il primo tifoso biancorosso -. Espindola è stato il primo colpo, ma non sarà l’ultimo. Vogliamo continuare a lottare per vincere in Italia e puntiamo a fare qualche passo in più in Champions League, sognando di arrivare alle Final Four”.

Perché no? Un club come l’Italservice può permettersi di ambire a risultati sempre più grandi. “Questa società e questa squadra, più in generale questo gruppo di lavoro ha fatto grandi cose in questi anni. Abbiamo conquistato due scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa in due stagioni e mezza. Tutto ciò nonostante una pandemia di mezzo che ha reso difficile la vita a tutti, noi compresi. Però la nostra società è riuscita a confermarsi forte e anzi, in Italia abbiamo appena concluso la stagione con il doblete Scudetto-Coppa Italia. Ora il difficile è confermarsi e, se possibile, addirittura migliorare. Lavoriamo per questo”.

Poi il presidente Pizza ci tiene a fare un’importante specifica: “Dispiace per coloro che hanno deciso di andare via, sia per quanto riguarda i calciatori, sia per quanto riguarda lo staff. Hanno fatto le loro scelte, chi per questioni professionali chi per questioni personali. Una cosa però ci tengo molto a dirla pubblicamente: nessuno di coloro che è partito è stato mandato via dalla società. Chiunque ha scelto un’altra strada, lo ha fatto valutando la situazione personale e comunicandoci la propria decisione. Noi non abbiamo “tagliato” nessuno. Semmai qualcuno che non era totalmente contento del suo impiego o del tipo di impiego, ha preferito venire da noi e dirci, molto educatamente, grazie ma preferisco cercare un’altra soluzione. Tutto assolutamente lecito, ci mancherebbe. Però, ripeto, sono state scelte dei singoli. Noi le abbiamo recepite, accettate e ora stiamo lavorando per sostituire i partenti e formare una Italservice Pesaro ancora più forte e sempre più forte”.