Italservice d’acciaio! Rimonta due reti e vola (quasi) alle Final Eight

DOSSON DI CASIER – Contro una grande Came Dosson, i biancorossi si son ritrovati sotto di due reti a pochi minuti dal termine nonostante una prestazione intensa, battagliera e ricca di occasioni su cui più volte si è superato il portiere di casa Pietrangelo. Il quintetto di Fulvio Colini ha continuato a sudare, lottare, creare fino all’ultimo istante occasioni e grazie a un power play eseguito alla perfezione, con Honorio – su assist di platino di Salas – e Taborda – rabbioso nel ribadire in rete l’ennesima conclusione ribattuta dalla difesa avversaria – ha strappato un pari che vale e pesa tantissimo.

Perché ottenuto su un rettangolo di gioco più che ostico e contro un quintetto che anche questa volta è stato durissimo da fronteggiare. E soprattutto perché vale (salvo follie a Catania), il secondo posto in classifica definitivo al termine del girone d’andata. Tradotto: l’Italservice Pesaro vola alle Final Eight di Coppa Italia senza passare per lo spareggio.

Per dovizia di cronaca, il piazzamento al secondo gradino della graduatoria non è ancora matematico. In caso di sconfitta a Catania con almeno 11 gol di scarto infatti l’Italservice scivolerebbe al terzo posto. Altra ipotesi di mancato secondo posto è legata ad un risultato negativo in Sicilia (pareggio e sconfitta) e contemporanea vittoria nei 4 recuperi del Real San Giuseppe. Doveroso sottolinearlo.

Tornando al match di Dosson, è stata una guerra. Nella prima frazione, conclusa in vantaggio dai locali grazie alla rete di Juan Fran, il match è stato molto equilibrato. Superlativo in diverse occasioni Miarelli come il suo collega-rivale Pietrangelo. Nella ripresa, Pesaro è rientrato e ha attaccato a testa bassa. Ha alzato il ritmo e ha preso in mano il pallino del gioco. Numerose le occasioni per Tonidandel e compagni ma la rocciosa difesa della Came ha sempre trovato il modo di controbattere. Al primo vero contropiede i locali hanno raddoppiato con Bertoni. Una rete che avrebbe ucciso un bisonte. Ma questa Italservice Pesaro non se lo meritava e non ha voluto abdicare. Ha continuato a spingere e, grazie all’attacco col portiere di movimento, prima Honorio e poi Taborda hanno firmato la rimonta e quindi il pareggio.

Si chiude così il 2020 sportivo dell’Italservice Pesaro. Con il tredicesimo risultato utile consecutivo (7 vittorie e 4 pareggi in campionato oltre al successo in Champions) che vale il secondo posto (quasi) matematico e con sè l’accesso diretto alle Finals.

Ora è tempo di riposare? No. Notizia di ieri: domenica si gioca a Catania (ore 16) e servirà un’altra grande prova per provare a strappare bottino pieno e accorciare sulla capolista Acqua&Sapone. Con questo cuore e questo gruppo, l’Italservice di certo ci farà sognare anche per tutto il 2021. Sperando che per il mondo intero sia un anno migliore del precedente.

TABELLINO DI CAME DOSSON-ITALSERVICE PESARO 2-2 (1-0 p.t.)
CAME DOSSON: Pietrangelo, Belsito, Dener, Vieira, Schiochet, Azzoni, Ugherani, Giuliato, Juan Fran, Bertoni, Grippi, Espindola, Feverati, Ronzani. All. Rocha

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Tonidandel, Canal, Taborda, De Oliveira, Ciappici, Antonioni, Fortini, Salas, Honorio, Borruto, Cuzzolino, Dionisi, Guennounna. All. Colini

MARCATORI: 10’18” p.t. Juan Fran (C), 5’51” s.t. Bertoni (C), 15’03” Honorio (P), 18’37” Taborda (P)

AMMONITI: Grippi (C), Belsito (C), Dener (C), Borruto (P), Juan Fran (C), Schiochet (C)

ARBITRI: Di Guilmi (Vasto), Maragno (Bologna) CRONO: Pozzobon (Treviso)