Domani promo speciale: “Chi porta un amico, trova…un BIGLIETTO OMAGGIO”. Fortini: “Col Kairat sarà una battaglia decisiva”

PESARO – La quiete prima e dopo la “tempesta”. Ieri il successo col Plzen ha lanciato l’Italservice Pesaro al secondo posto del Main Round di Champions League. E’ stata una guerra, la seconda dopo quella persa col Tyumen. Oggi giornata di riposo. Domani sotto con il Kairat, per la terza, ultima e decisiva sfida. Decisiva perché stabilirà la classifica finale del girone e il conseguente assegnamento della etichetta in vista dei sorteggi per l’Elite Round, il prossimo turno di Champions: prima fascia per la prima classificata del girone, seconda fascia per la seconda e terza fascia per la terza, oppure “eliminata” per colei che arriverà quarta. Classifica che dipenderà anche dal match fra Tyumen e Plzen. Ma calcoli e discorsi simili al momento sono solo aria fritta. Di certo invece ci sono tre cose.

La prima, gli appuntamenti di domani all’RDS Stadimu, ovvero: ore 15.00 Tyumen-Plzen (diretta in Italia su FutsalTv), ore 18.00 Italservice Pesaro-Kairat Almaty (diretta in Italia su Sky Sport Arena).

La seconda, l’appello della società a supportare i biancorossi. Una richiesta di ancora maggiore calore che la dirigenza ha deciso di tradurre in una promozione speciale: “Chi porta un amico, trova un…BIGLIETTO OMAGGIO”. In pratica acquistando oggi o domani un biglietto online (su TicketOne, a questo link: https://www.ticketone.it/artist/uefa-futsal-champions-league/) o direttamente al botteghino dell’RDS Staidum, si riceverà in omaggio un altro biglietto da ritirare esclusivamente alla biglietteria dell’RDS Stadium stesso (anche in caso di acquisto online del biglietto). Di fatto “paghi uno, prendi due” con il dichiarato obiettivo di portare al Palas di Rimini tutto il sostegno possibile e immaginabile per Tonidandel e compagni.

La terza: sarà una battaglia durissima. Il valore del Kairat è noto e i kazaki hanno bisogno come Pesaro di punti per qualificarsi e scalare la classifica il più possibile. A presentare la sfida, ma prima ancora ad analizzare il match vinto ieri ci pensa Giuliano Fortini. “Contro i cechi era una partita che non potevamo sbagliare, come se fosse una finale. Siamo partiti forte poi c’è stato un momento in cui abbiamo sofferto un pò e abbiamo preso il gol del pareggio. In quella fase siamo stati bravi a non perdere la calma e siamo passati di nuovo in vantaggio per poi fare un secondo tempo perfetto e chiudere con un 4 a 2 che parla chiaro”.

Il numero 7 dell’Italservice ci ha messo parecchio del suo nella vittoria, con un quarto gol di pregevole fattura. Lui che ormai è uno dei perni presenti nel roster biancorosso, lo testimonia il grande spazio che quest’anno mister Colini gli sta dando: “Sono contento del minutaggio che sto avendo e spero sempre di ripagare sul campo con le prestazioni. I gol sono sempre importanti, soprattutto quello di ieri perché era una partita decisiva per noi. Poi in Champions è sempre bello lasciare il segno”.

Ora però testa al Kairat: “Dopo la partita di ieri siamo goduti qualche momento di gioia. Ci ha fatto bene dopo la rabbia per la sconfitta del giorno prima. Ora però siamo già concentrati sul Kairat. Domani avremo un’altra battaglia durissima, perché indipendentemente dal risultato della partita fra Tyumen e Plzen, noi dobbiamo assolutamente qualificarci e se possibile con un buon piazzamento”.

Con Fortini, con tutta la squadra, con tutti i tifosi e se possibile anche di più… domani tutti all’RDs Stadium per spingere i biancorossi verso l’Elite Round di Champions League, il gotha del futsal europeo.