Che bella Italservice: successo 6 a 2 e aggancio sul Rieti

78044396_2832568570099314_4996165177163382784_o

 

PESARO – Stanco? Per niente proprio. O almeno non si è visto per niente. Il Pesaro sceso in campo oggi contro la Real Rieti è stato anzi brillante, forte, efficace. Con e senza palla. Tante volte il pubblico si è alzato in piedi e applaudito i ragazzi di Fulvio Colini.

Chi se l’aspettava una Italservice così? Forse chi conosce bene la forza mentale prima che fisica e tecnica dei calciatori biancorossi. E’ probabilmente la testa ad aver distribuito energie supplementare che hanno permesso di domare dall’inizio alla fine una bestia feroce e agguerrita come Real Rieti. Vittoria 6 a 2 e aggancio al secondo posto riuscito. Ora i punti dalla capolista solitaria Meta Catania sono 3, ma il club di Lorenzo Pizza ha due gare da recuperare (il 10 e il 17 dicembre, entrambe alle 20.30 in diretta su RaiSport rispettivamente sui campi di Sandro Abate e Signor Prestito CMB).

Apre la gara Canal dopo 10 minuti, raddoppia poco dopo De Oliveira con una delizia di gol: stop, pallonetto, standing ovation. Quindi prima del riposo ecco il tiro libero vincente di Marcelinho.

Nella ripresa Rafinha accorcia su azione di 5vs4, ma poco Micoli esce a valanga su uno scatenato Marcelinho, viene espulso e in superiorità lo stesso numero 19 biancorosso fa doppietta personale e 4 a 1. Ancora portiere di movimento reatino, ma Taborda ruba palla e aggiorna il tabellone sul 5 a 1. Si continua così, con Pesaro che difende a zona il power play avversario, Rafinha che segna ancora, seguito a ruota da Borruto che mette il sigillo sul definitivo 6 a 2.

Davvero una gran bella Italservice Pesaro. Stanca? Per niente proprio.