L’Italservice vince ancora e certifica il secondo posto

 

canal

LAZIO-ITALSERVICE PESARO 1-11 (1-5 p.t.)
LAZIO: Espindola, Chilelli, Biscossi, Gedson, Vieira, Beltrano, Minervino, Patanella, Troiano, Bielousov, De Lillo, Ottaviani, Afilani. All. Reali
ITALSERVICE PESARO: Guennounna, Tonidandel, Honorio, Taborda, Borruto, Del Grosso, Fortini, Salas, Canal, Zalli, Mateus, Marcelinho. All. Colini
MARCATORI: 01’15” p.t. Vieira (L), 1’37” Tonidandel (P), 9’48” Taborda (P), 15’28” Marcelinho (P), 16’28”, 17’45” e 3’01” s.t. Canal (P), 4′ Marcelinho (P), 5′ Borruto (P), 10’09” Marcelinho (P), 14’43” Canal (P), 19’59” Tonidandel (P)
AMMONITI: Chilelli (L), De Lillo (L), Ottaviani (L)
ESPULSI: 05’09” p.t. Espindola (L) per rosso diretto
ARBITRI: Carlo Adilardi (Collegno), Michele Ronca (Rovigo) CRONO: Angelo Bottini (Roma 1)

Roma

L’Italservice mette il lucchetto al secondo posto. Ora può concentrarsi sui playoff scudetto.
A Roma contro il fanalino di coda Lazio, Pesaro vince in rimonta. Infatti i locali vanno per primi in gol. Pareggia Tonidandel  e mette la freccia Taborda. Si va all’intervallo con i biancorossi avanti per 5 a 1. Ma il più bello deve ancora arrivare. Nella ripresa c’è infatti la goleada. I padroni di casa, una squadra giovane e inesperta, nulla può.
Poker di Canal, tris di Marcelinho e bis del capitano dei marchigiani. C’è anche la trasformazione del capocannoniere del campionato Borruto.  Insomma una festa.
Adesso la pausa. Si torna in campo venerdì 19 aprile per l’ultima giornata della regular season. Pesaro ospita al Pala Nino Pizza il Civitella.
In foto Canal, autore di 4 gol