Italservice, ecco il pivot brasiliano Elenilson

pivot

 

Pesaro

Un altro pezzo importante s’incastra nel puzzle biancorosso dell’Italservice che sta ormai per completarsi in vista del secondo anno nel massimo campionato. E’ ufficiale, infatti, la firma del pivot brasiliano Elenilson Soares Brito, classe 1990, con un passato al Foz Cataratas ed al Cascavel: arriva alla corte di mister Fulvio Colini, che lo ha voluto fortemente, un giocatore mai visto prima nella serie A italiana. Elenilson sarà dunque la grande novità della squadra pesarese che punta decisamente in alto dopo una campagna acquisti straordinaria. Che potrebbe non essere ancora conclusa.

«Abbiamo ingaggiato un pivot molto forte fisicamente, abbastanza tecnico – lo descrive mister Fulvio Colini –. Ci darà profondità, impegnando la difesa perché là davanti è un riferimento. Non è ancora molto conosciuto nel panorama europeo, ma contiamo di farlo crescere assieme a noi ed aumentarne così la visibilità».

Un ragazzo dal grande atletismo, che completa lo scacchiere.

«Quello del pivot è un ruolo molto raro nel calcio a cinque e per questo molto ricercato, speriamo che sia una rivelazione che possa aiutare la causa di Pesaro con la sua fisicità. Davanti – chiude Colini – avevamo bisogno di un riferimento di questa stazza. Ritengo la squadra completa e abbastanza equilibrata in tutti i ruoli».

Soddisfatto il presidente Lorenzo Pizza: «Sono contento perché penso che questo acquisto ci completi dal punto di vista tecnico – dice il massimo dirigente dell’Italservice –. Abbiamo grandi attaccanti laterali e quindi ci serviva uno in mezzo all’area ad aprire spazi per gli altri. Elenilson ha giocato anche nella Nazionale brasiliana e potrebbe essere la sorpresa della stagione».

Il mercato, però, non è chiuso per Pesaro, a sentire il presidente: «Ci potrebbe essere ancora un acquisto italiano per aumentare le nostre rotazioni. Stiamo trattando un giocatore importante, speriamo di farcela, altrimenti partiamo così e completeremo il roster quando riaprirà il mercato a dicembre». Intanto, oggi Pizza sarà a Modena nell’ufficio di Maurizio Vitolo, amministratore delegato di Consultinvest, che l’anno passato è stato il secondo sponsor del team con una bella cifra che potrebbe essere molto più consistente: «D’altronde le ambizioni sono cambiate – riconosce il patròn – io credo che possiamo sognare la finale scudetto».

Elisabetta Ferri